Attivita culturali Accesso cataloghi

Biblioteca Aldo Luppi

Allitterazione

Abbiamo un’allitterazione ogni volta che uno o più fonemi si ripetono uguali in parole successive, o molto vicine.
Adlitterare, dal latino, significa letteralmente "allineare le lettere". Il termine allitterazione deriva appunto da questo e consiste nella ripetizione di suoni, quindi di lettere o sillabe all'interno della stessa frase.
L'allitterazione è usata anche  per evocare sensazioni simili a quelle rese con l'onomatopea (fenomeno che si produce quando i suoni di una parola descrivono o suggeriscono acusticamente l'oggetto o l'azione che significano), facendo riferimento a suoni rigidi e netti (ripetendo lettere quali: r, g, c, s), a suoni più morbidi e armoniosi (utilizzando le lettere l e v) o, ancora, che stimolino una visione di ampiezza, riproducendo ad esempio la vocale a.
Tale figura retorica è molto usata nell'ambito pubblicitario, perché uno slogan funzioni e venga memorizzato, per creare quel “virtuosismo” musicale che farà presa su chi legge o ascolta.

Esempi in letteratura:
"di me medesmo meco mi vergogno e del mio vaneggiar vergogna è 'l frutto…"- Il Canzoniere, Petrarca
"Fresche le mie parole ne la sera ti sien come il fruscio che fan le foglie" - La sera fiesolana di Gabriele d’Annunzio. Osserva che in questa frase si crea anche un effetto onomatopeico, ovvero il suono delle parole evocano il suono che le foglie fanno nelle mani del contadino.

Esempi nella musica:
Io lo so che non sono solo
Anche quando sono solo
Io lo so che non sono solo
Io lo so che non sono solo
Anche quando sono solo
Sotto un cielo di stelle e di satelliti
Tra I colpevoli le vittime e I superstiti ...
Fango di Jovanotti

Viva la pa-pa-pappa
Col po-po-po-po-po-po-pomodoro
Viva la pa-pa-pappa
Che è un capo-po-po-po-po-polavoro
Viva la pa pa-pa-pappa
Col po-po-pomodor
cantata da Rita Pavone

Esempi nella pubblicità
“Bene? Benegol”;
“Ceres, c’è”;
“Peugeot. Perchè l’auto sia sempre un piacere”

Giochiamo?

Gioco 1. Sfoglia una rivista e cerca delle pubblicità dove sia presente la figura retorica dell'Allitterazione.
Riesci a sostituire alcune parole che mantengano l'allitterazione ma modifichino il significato oppure la sensazione che evocano?


Gioco 2. Scegli una lettera e fai una lista di termini che inizino con quella lettera.
Per esempio la S
Serpente, sentiero, semplice, Sole, Saturno, siepe, sasso, smuovere, sonagli, striscia, sorpresa, siccità, subito, sempre, sale, sapere, sesto, suolo, sotto, sopra, scegliere, stupore, sudore, salvare, sontuoso, salto, sette, suono,...
Per facilitarti puoi anche raggruppare parole che useresti per parlare dello stesso argomento. Oppure puoi dividere i nomi dagli aggettivi e dai verbi.

Ora prova a creare un breve testo tipo questo:

Salendo il sentiero smossi dei sassi
scorsi strisciante un serpente a sonagli
con un salto tornai sui miei passi
sai, non son solito ripetere i miei sbagli

In questa frase oltre all'Allitterazione trovi anche un tipo di rima detta alternata (della rima parleremo più avanti).
Come vedi alcune parole non iniziano con la lettera S.

Un componimento nel quale tutte le parole hanno la medesima lettera iniziale è detto TAUTOGRAMMA:
Siamo sempre stupefatti
sotto stellati segreti.
Stasera, silenzio!

Gioco 3. Prova a creare un Tautogramma con l'iniziale del tuo nome.
Gioco 4. Ancora più difficile: scrivi un componimento dove tutte le parole inizino con le stesse due o tre lettere:

Il mio nome è Chiara e ho pensato a questo Tautogramma :
chiunque chiuse chiacchiericci chiese chiarimenti.

Inviaci i tuoi componimenti!
Pagina aggiornata il 01-02-2021 da Biblioteca Luppi - Pagina visualizzata 730 volte