Attivita culturali Accesso cataloghi

“Trasumanar significar per verba…” (Paradiso I, 70): ineffabilità e progetto metamorfico nel Paradiso

giovedì 10 febbraio 2022 ore 17

Biblioteca Ariostea Via delle Scienze, 17 Ferrara

Conferenza di Ennio Granata

Beatrice continua a fissare il suo sguardo nel sole e Dante rivolge gli occhi al volto della donna amata: in questa contemplazione si sente trasumanare, come il pescatore Glauco che mangiando un'erba divenne una divinità. Il poeta è incapace di esprimere questo suo intimo cambiamento se non con l'esempio mitologico, né sa se la sua ascesa si compisse con l'anima o anche con il corpo. L'eterno moto dei cieli, con l'ineffabile armonia delle sfere celesti, attrae la sua attenzione, mentre gli appare un immenso lago di luce. Chiede spiegazione della causa e la santa guida gli spiega non essere lui più sulla terra, e sta salendo con la velocità della folgore verso il cielo, luogo deputato alle anime.
Per il ciclo “DANTE 700”, in collaborazione con il Servizio Biblioteche e Archivi

Scarica la locandina DANTE 700 Programma completo

Pagina aggiornata il 03-12-2019 da admin - Pagina visualizzata 834825 volte