Attivita culturali Accesso cataloghi

Letteratura e omosessualitą

Lunedi 10 ottobre 2022 ore 17

Biblioteca Ariostea Via delle Scienze, 17 Ferrara

Donne che si amano: censura, scandalo e successi nei romanzi di Patricia Highsmith dagli anni '50 ai '90

Interviene Margherita Giacobino, scrittrice e saggista 
Nel 1952 Patricia Highsmith pubblica il suo secondo romanzo, Carol, ma lo fa con lo pseudonimo Claire Morgan. La prima edizione fu censurata e la stessa Highsmith faticò a trovare un editore disposto a pubblicare la storia di una relazione lesbica. Ma l'enorme successo del pubblico cambiò le sorti del romanzo e fu l'inizio di una lunga carriera che si concluse solo con la morte dell'autrice avvenuta nel 1995 anno del suo ultimo romanzo Idilli d'estate. L'amore omosessuale e lesbico attraversa il corpo letterario della scrittrice statunitense, mutando nei decenni con l'evolversi di una società che, anche se faticosamente, mette in discussione norme sociali e convenzioni che la stessa Highsmith aveva avuto il coraggio di sfidare già all'inizio della sua carriera.
Secondo appuntamento del ciclo “Il lunedi dei libri proibiti” a cura di Arcigay Ferrara Gli Occhiali d'Oro, nuova rassegna di incontri dedicata alla letteratura che ha subito censura o ha fatto scandalo in anni nei quali parlare esplicitamente di omosessualità, lesbismo, bisessualità e identità di genere era "proibito", era un tabù. Il ciclo di tre conferenze attraversa la narrativa di autori e autrici che hanno trovato il coraggio di uscire dall'invisibilità per parlare dell'amore e degli amori non convenzionali, di sessualità, di corpi non conformi, contribuendo in maniera decisiva alla decostruzione di norme sociali, stereotipi e pregiudizi, percorso ancora attuale e non concluso. Il prossimo incontro è previsto lunedì 7 novembre 2022.

Pagina aggiornata il 03-12-2019 da admin - Pagina visualizzata 1290249 volte