Attivita culturali Accesso cataloghi

Torquato Tasso e il desiderio di unità. La «Gerusalemme liberata» e una nuova teoria dell'epica

Mercoledì 10 aprile 2024, ore 17

Biblioteca Ariostea Via delle Scienze, 17 Ferrara

Presentazione del libro di Corrado Confalonieri (Carocci, 2022)

Nell’ambito del ciclo “UNA COSTELLAZIONE DI LIBRI. Letture e conversazioni dell’Istituto di Studi Rinascimentali”.
Dialoga con l'autore: Cristina Montagnani (Università di Ferrara).

Forma alle origini della letteratura occidentale, l’epica è sempre stata teorizzata in contrasto con altri generi letterari, quelli che l’avrebbero perfezionata (come la tragedia secondo Aristotele) o che ne avrebbero in parte preso il posto, dal romanzo cavalleresco al romanzo moderno, il novel. Il volume riattraversa criticamente queste diverse fasi di teorizzazione – la poetica di Aristotele e quella di Orazio, le poetiche cinquecentesche, la filosofia di Hegel e le successive teorie dei generi letterari – per mettere in luce i motivi che ancora ostacolano la possibilità di vedere le ambiguità formali e ideologiche dell’azione eroica e dei testi che nel tempo hanno provato a raccontarla. Punto di riferimento teorico e interpretativo è la Gerusalemme liberata di Torquato Tasso, poema di cui viene presentata una lettura innovativa che supera la tradizionale dicotomia tra unità epica e varietà romanzesca dimostrando come l’unità sia un desiderio più che un risultato: un desiderio che la componente epica consente di esprimere ma che è questa stessa componente – e non quella romanzesca che pure apparentemente vi si oppone – a impedire di soddisfare.
 
Corrado Confalonieri è ricercatore in Letteratura italiana all’Università degli Studi di Parma. Si è formato in Italia e negli Stati Uniti con un dottorato all’Università degli Studi di Padova e un Ph.D. alla Harvard University, dove è stato anche Lauro de Bosis Postdoctoral Fellow in Italian Studies dopo aver insegnato presso la Wesleyan University. I suoi studi si concentrano sulla letteratura del Rinascimento, sulla poesia del Novecento, sulla teoria della letteratura e sul rapporto tra letteratura ed ecologia. È condirettore di “Parole rubate. Rivista internazionale di studi sulla citazione”.
 
L’iniziativa è parte del calendario eventi 2024 dell’Istituto di Studi Rinascimentali e del Servizio Musei d’Arte del Comune di Ferrara, in collaborazione con la Fondazione Ferrara Arte e il Servizio Biblioteche e Archivi

Pagina aggiornata il 03-12-2019 da admin - Pagina visualizzata 1328746 volte