Attivita culturali Accesso cataloghi

Pietro Pinna, obiettore di coscienza dal 1948 e diffusore della pratica e dell’idea di nonviolenza

Mercoledì 17 ottobre 2018 ore 17,00

Biblioteca Giorgio Bassani Via G. Grosoli, 42 (Barco) Ferrara
Auditorium

Intitolazione del fondo librario presso la Biblioteca Bassani

All'interno del progetto “Nonviolenza in azione. Storie ferraresi con Silvano Balboni e Pietro Pinna”, curato da Daniele Lugli ed Elena Buccoliero in collaborazione con l'Istituto di Storia Contemporanea, è stato costituito presso la Biblioteca Comunale Bassani un fondo intitolato a Pietro Pinna, obiettore di coscienza dal 1948, dedicato ai temi dell'obiezione di coscienza e più in generale della non violenza, all'interno del quale sono confluiti anche i testi che già tra gli anni '70 ed '80 erano stati raccolti presso la biblioteca di Casa Ariosto dal Centro di documentazione per la pace che lì aveva la sua sede.
Intervengono il vice sindaco Massimo Maisto e Daniele Lugli del Movimento nonviolento.
Lettura scenica di Fabio Mangolini da La mia obbiezione di coscienza, di Pietro Pinna.
 

17-10-2018

Pagina aggiornata il 28-07-2016 da admin - Pagina visualizzata 253707 volte