Attivita culturali Accesso cataloghi

L'arte di ricordare. Gli anni Quaranta

3 - 31 dicembre 2016

Biblioteca Giorgio Bassani Via G. Grosoli, 42 (Barco) Ferrara

Il lavoro contadino degli anni Quaranta nelle opere di Renato Rizzatti

Ingresso gratuito negli orari di apertura della biblioteca dal martedì al sabato 9-13 e martedì-mercoledì e giovedì 15-18:30

"A meta' strada tra il ricordo e la ricostruzione storica. Tra le suggestioni decisive dell'Impressionismo (che ama) e quelle formali che si avvicinano al naif. Pittore, e personalita', dichiaratamente segnati dall'estroversione e dalla luminosita', propone i propri olii su tela. Il casagliese Rizzatti Renato, predilige paesaggi e composizioni floreali per la realizzazione dei suoi dipinti in cui, generalmente, i colori sfolgorano e la luce vibra sull'infinita' di pennellate "a tocco impressionistico" che li caratterizzano. Rizzatti si propone anche di raccontare, nei suoi quadri, la vita che fu, particolarmente quella dei duri lavori nei campi degli anni Quaranta e dell'immediato dopo guerra. Un esempio ricorrente e' rappresentato dai ricordi dell'infanzia presenti nelle scene dei vari lavori campestri (aratura, mietitura) e nei paesaggi rurali, marini e montani. Le composizioni floreali, squillanti e "robuste", rappresentano invece il suo momento di relax. Accanto ad elementi e particolari "realistici", spicca dunque il motivo della trasfigurazione della memoria: il colore, le pennellate, i particolari creano un'atmosfera magica, quasi irreale, ricca di serenita', ma anche di nostalgia per un mondo che non esiste piu' e che, pertanto, va riscoperto ed apprezzato con una piu' attenta osservazione e compenetrazione."
(
testo di Giorgio Chiappini)

 

Pagina aggiornata il 03-12-2019 da admin - Pagina visualizzata 736814 volte