Attivita culturali Accesso cataloghi

Le scritture d’acque ferraresi di Alberto Penna, sec. XVII

giovedì 25 maggio 2017 ore 17

Biblioteca Ariostea Via delle Scienze, 17 Ferrara
Sala Agnelli

Conferenza di Franco Cazzola, economo e storico dell’agricoltura e della bonifica

Riunite dopo cento anni di separazione
Introduzione e saluti di Franco Dalle Vacche, Presidente del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e di Tiziano Tagliani, Sindaco di Ferrara.
Le scritture d'acque ferraresi si compongono di dieci volumi, circa 6000 pagine, in parte autografi dei singoli autori e in parte copie di mano del Penna che, oltre ad averli raccolti e ordinati, ha realizzato gli indici a corredo della congerie di materie trattate. I volumi vanno dai primi decenni del '500 agli ultimi decenni del '600. Questa importante raccolta risulta oggi smembrata in due archvi: i primi quattro volumi si trovano presso l'archivio storico del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e i volumi rimanenti presso l'Archivio Storico Comunale di Ferrara. L'esame dei singoli testi apre un interessante scenario sulle questioni tecniche, sullo 'stato delle acque' del territorio. Si tratta di relazioni, lettere, diari, editti, capitoli, note, disegni, misurazioni, scritture, estimi, progetti, preventivi di spesa, visite d'acque; tutti documenti comunque riguardanti la situazione idraulica del Ferrarese. Il ritrovamento dei primi quattro volumi, da una ricerca bibliografica e archivistica di Leopoldo Santini, membro di Comitato Amministrativo del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e il racconto delle vicende che hanno portato alla divisione dei tomi.
Nell'occasione verranno ufficialmente riconsegnati all'Archivio Storico Comunale di Ferrara.
A cura del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara    

Pagina aggiornata il 28-07-2016 da admin - Pagina visualizzata 126814 volte