Attivita culturali Accesso cataloghi

Leopoldo Cicognara, un intellettuale ferrarese tra l’Età napoleonica e la Restaurazione

sabato 18 novembre ore 10,30

Biblioteca Ariostea Via delle Scienze, 17 Ferrara
Sala Agnelli

Convegno e mostra

Leopoldo Cicognara, un intellettuale ferrarese tra l’Età napoleonica e la Restaurazione
Convegno e mostra
Con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MIBACT) e del Comune di Ferrara.
Il convegno e la mostra intendono mettere in luce il coté ferrarese del conte Leopoldo Cicognara teorico del Neoclassico e presidente della Accademia di Venezia.
Le iniziative vedranno coinvolti la Biblioteca Ariostea di Ferrara (direttore Enrico Spinelli), i Musei d’arte antica di Ferrara (direttore Angelo Andreotti), il Comitato per l’Edizione Nazionale delle opere di Antonio Canova (presidente Gianni Venturi) e la rivista internazionale “Studi neoclassici” (direttore Giuliana Ericani)

- Convegno –
Sala Agnelli ore 10.30
Saluti istituzionali del Consigliere del Mibact Daniele Ravenna, del Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani e dell’Assessore alla Cultura Massimo Maisto.
 
Seguiranno, a ribadire il coinvolgimento delle celebrazioni su Cicognara a Venezia:
- la Direttrice delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, Paola Marini
- il Curatore della mostra Canova, Hayez, Cicognara in svolgimento presso le Gallerie dell’Accademia di Venezia, Fernando Mazzocca
- la Presidente dell’Accademia di Venezia, Luana Zanella
- il Direttore generale dell’Accademia di Venezia, Giuseppe La Bruna
- il Direttore scientifico del Simposio veneziano su Leopoldo Cicognara filosofo dell’arte, Alessandro di Chiara
- l’Accademico dei Lincei Andrea Emiliani
 
Il Convegno ospiterà le relazioni di:
- Maria Teresa Gulinelli Sulle tracce di Carolina Cicognara Giglioli
- Ranieri Varese, Cicognara e Canova: la morte e la memoria
- Gianni Venturi, Il ‘Del Bello’ e la teoria neoclassica dell’arte
- Elisabetta Rizzioli, L’officina di Leopoldo Cicognara

- Mostra –
Sala Ariosto ore 12,30
La mostra di pitture e oggetti direttamente appartenuti all’illustre teorico, amico di Canova e dei suoi amici sarà esposta al primo piano della Biblioteca Ariostea.
Curatori: Mirna Bonazza (conservatore della Biblioteca Ariostea), Maria Teresa Gulinelli (curatore collezione archeologiche e numismatiche dei Musei d’arte antica di Ferrara), Ranieri Varese (professore storia dell’arte Università di Ferrara), Gianni Venturi (professore di Letteratura italiana Università di Firenze).

Pagina aggiornata il 28-07-2016 da admin - Pagina visualizzata 136579 volte