Lista delle sezioni presenti in questa pagina:

Biblioteche e archivi

Biblioteca Comunale Ariostea


 

salta il menu di servizio e vai al motore di ricerca
 

salta il motore di ricerca e vai al menu dei servizi
Biblioteca Comunale Ariostea
 

sei in: Home page > Lista biblioteche > Biblioteca Comunale Ariostea
salta i contenuti e vai al sommario
Biblioteca Comunale Ariostea
Via Scienze, 17 - 44121 Ferrara - tel. 0532 418200; fax 0532 204296

AVVISO per VENERDÌ 24 OTTOBRE 2014 SCIOPERO UNICOBAS

Si informano i cittadini che la sigla sindacale UNICOBAS ha indetto uno sciopero per la giornata di venerdì 24 ottobre 2014.
In tale occasione le biblioteche e gli archivi comunali potrebbero dover limitare o sospendere le proprie attività. Per ulteriori informazioni rivolgersi al personale del servizio.

Il Dirigente  del Servizio Biblioteche e Archivi
dott. Enrico Spinelli

» venerdì 24 ottobre ore 17 - ITALIANI BRAVA GENTE RILEGGERE IL CARATTERE DEGLI ITALIANI
Rosanna Ansani - IL ROMANZO DI LUIGI PIRANDELLO “ VECCHI E GIOVANI”
Coordina Roberto Cassoli
Il romanzo, scritto a partire dal 1906, pubblicato a puntate nel 1909, esce in volume nel 1913 e in versione definitiva nel 1931. Il filo della narrazione si muove tra Girgenti (oggi Agrigento) e Roma, e attraversa un’epoca tumultuosa e contraddittoria, in cui coesistono la rivolta popolare dei Fasci siciliani (1892-1894) e lo scandalo della Banca Romana. Nelle parole dell’autore, il libro verte “sulla Sicilia dopo il 1870” ed è un “amarissimo e popoloso romanzo, ov’è racchiuso il dramma della mia generazione”. Pirandello lo dedica «Ai miei figli, giovani oggi, vecchi domani» e invia le prime copie stampate ai genitori, per il cinquantesimo anniversario del loro matrimonio, con le parole «Caterina e Stefano vivono da eroi», quasi a volerne affermare il carattere autobiografico e il legame con la storia della famiglia. In realtà si tratta di un’opera complessa, irriducibile a una classificazione: ne è indizio la pluralità di definizioni proposte dalla critica. La chiave è nel titolo, non a caso strutturato su un’antitesi vecchi/giovani che ne evoca molte altre (passato/presente, conservatorismo/rivoluzione, slancio ideale/delusione, purezza/corruzione…), un insieme di opposizioni in cui si esprime una frattura al tempo stesso generazionale, politica, sociale, storica, esistenziale. L’antitesi, forma simbolica del pensiero e della scrittura di Pirandello, manifesta il carattere conflittuale dell’esperienza e smaschera l’artificiosità del mondo costruito dagli uomini: il dramma è immagine della realtà.
A cura di Istituto Gramsci e Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara


 
 







Ottobre 2014



Attività culturali Ottobre 2014 in formato pieghevole
archibiblio ottobre 2014.pdf


Attività culturali Ottobre 2014 in formato A4
archibiblio_ottobre_2014_a4.pdf







Numero visite dal 1 maggio 2005: 192462
» Pagina modificata il: 24-10-2014
 

 

 
torna al sommario

Città di Ferrara


 
torna al sommario

codice XHTML 1.0 valido!codice XHTML 1.0 valido! icona livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 - livello di conformità AA, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0